Tatuaggi Vichinghi: Storia, Significati e Immagini. Guida Completa

 L’articolo completo sulla Simbologia Norrena

Tatuaggi Vichinghi: Informazioni complete subito per te.

In questo articolo troverai:

  • Storia,
  • significato
  • curiosità
  • consigli approfondimenti.

Tempo di lettura stimato: 5 minuti.

Buona lettura…

Tatuaggi Vichinghi

L’ immagine sopra proviene dalla serie televisiva Vikings dove possiamo vedere dei tipici tatuaggi vichinghi / norreni. Ne riparleremo in fondo all’ articolo.

INTRO

Quando parliamo di simboli vichinghi e significato facciamo riferimento a tutte quelle rappresentazioni ornamentali dei popoli norreni. Quindi potremmo anche chiamare questa guida: simboli norreni.

I vichinghi si tatuavano sulle braccia, sulle spalle e sul viso. Classici Tatuaggi Vichinghi.

Il termine norreno indica persona che proviene dal nord. Un altro nome per identificare le persone che vengono dal nord è il termine conosciuto comunemente come vichingo.

La parola vichingo invece identifica le popolazioni che si provengono dal nord, ma precisamente quelli che vivevano lungo i fiordi vicino al mare, che con le loro navi chiamate drakkar, effettuavamo scorrerie e piraterie da est a ovest. Queste loro saccheggi continui li resero famosi e temuti in tutta Europa.

Molto famose le incursioni nel’ odierna Inghilterra, dove hanno seminato il panico nelle varie regioni controllate dai nobili locali.

I vichinghi provenivano esattamente dalle zone della Scandinavia, dalla zona baltica e della odierna Danimarca.

DOVE TROVIAMO I LORO PASSAGGI

I Vichinghi invasero l’ Inghilterra. Si stabilirono in Francia nella regione della Normandia ( successivamente si convertirono al cristianesimo diventando normanni e andando a combattere le crociate). Poi si spinsero fino nel mar Mediterraneo. Arrivarono fino a stabilirsi in Sicilia e nel sud Italia. Dove tuttoggi troviamo persone con tratti genetici simili ai norreni. ( Capelli biondi e occhi azzurri ).

CURIOSITA’

Le navi vichinghe e la loro importanza…

I vichinghi sono stati probabilmente tra i migliori marinai della storia. Hanno sfidato le insidie del mare e visto la maggior parte del mondo conosciuto già dal 800 d.C.

I vichinghi con le loro drakkar ( navi ) furono anche i primi scopritori del’ America. Sono stati trovato insediamenti norreni con incisi i loro simboli religiosi che trovate nel libro suggerito in fondo, moltissimi anni prima dell’ arrivo di Cristoforo Colombo con le sue tre caravelle.

I gatti a bordo…

Un’ altra prova della presenza vichinga sul suolo dei nativi americani è la razza di gatti maine coone. Questi gattoni domestici che arrivano fino agli 11 kg sono un incrocio. I nordici portavano con se i gatti norvegesi delle foreste sulle navi, per mangiare i topi che altrimenti avrebbero intaccato il cibo a bordo. Poi questi felini norvegesi si sarebbero accoppiati con i gatti a pelo corto del nord america, creando questa razza cosi originale e cosi ricca di mistero.

Struttura delle drakkar…

Le drakkar, le navi vichinghe, erano lunghe, strette e poco profonde. Ideali per gli sbarchi in terraferma e le incursioni veloci. Con queste navi erano in grado di affrontare i mari e tutti i suoi pericoli, ma allo stesso tempo potevano passare in zone con acqua molto bassa. Sulla punta della drakkar c’ era sempre la testa di un dragone. Il dragone o serpentone è un simbolo importantissimo per la mitologia norrena, come indicato nel libro dei simboli più sotto. ( Molti si tatuano anche la drakkar per la loro importanza).

Nell’ immagine possiamo vedere una tipica imbarcazione vichinga, con la testa del drago in punta e gli scudi sul lato:

Tatuaggi Vichinghi

Altre curiosità sui vichinghi…

La parola vichingo, se tradotta significa: uomo che proviene dalla baia.

I vichinghi erano uomini, al contrario di quanto si potrebbe pensare, particolarmente puliti. Avevano il bagno del sabato, una giornata dedicata alla pulizia.

Queste popolazioni avevano tratti genetici particolari. Erano forti, non particolarmente alti, carnagione chiara, con i capelli biondi e gli occhi azzurri. Tratti genetici che tuttora troviamo nel nord Europa.

Per gli uomini era usanza tenere i capelli lunghi, perfettamente puliti e ordinati.

I vichinghi, venivano seppelliti con tutti i loro ori procurati con le loro piraterie. Quegli ori, gli sarebbero serviti nell’ aldilà.

Le Shieldmaiden

Nella cultura vichinga le donne erano forti e rispettate. Procreavano e andavano in battaglia. Le famose shieldmaiden sono le donne guerriere citate nelle saghe norrene. Ci sono state scoperte di donne capaci di guidare interi eserciti durante le loro incursioni.

LE ARMI VICHINGHE

I vichinghi erano un popolo bellico. Il loro credo era basato sulla lealtà e l’ onore. Solo i più valorosi nella terra di mezzo, potevano, una volta raggiunta una morte eroica in battaglia, sedere vicino a Odino nel Valhalla, il regno dei guerrieri. Gli infami, i vigliacchi i non valorosi non avevano diritto a sedere alla gloriosa sala dei morti in battaglia.

Prima una curiosità….

Sono i cittadini liberi potevano avere e trasportare armi. I nobili e i ricchi erano equipaggiati meglio dei semplici contadini. La casta sociale veniva espressa anche attraverso l’ abbigliamento e le armi in possesso. Sappiamo inoltre che i nobili erano più alti e più grossi, probabilmente era dovuto ad un alimentazione migliore.

Adesso, analizziamo le armi vichinghe, tutti simboli potenzialmente tatuabili:

Tatuaggi Vichinghi

Tra le armi più comuni troviamo:

  • Abbigliamento: L’ elmo in metallo, la maglia di ferro per proteggere il corpo e le pelli di animale come vestito. Gli elmi con le corna non sono mai stati utilizzati in battaglia, sono solo leggende, l’ unica cosa che sappiamo è che erano usati solo per cerimonie religiose.
  • Archi e frecce: Usati principalmente per la caccia, potevano essere usati anche in combattimento. Non erano l’ arma preferita dei norreni.
  • Lancia: L’ arma più comune del popolo vichingo. Formata da una punta in ferro su un’ asta lunga fino a 3 metri. Anche Odino ha una lancia in quasi tutte le sue rappresentazioni. Uno dei simboli vichinghi per eccellenza è propria l’arma di Odino dove viene spiegato il suo significato nel libro dei simboli norreni sotto.
  • Scramasax: Il coltello lungo. Subito dopo la lancia ogni vichingo ne possedeva uno. Era tra le armi più comuni vichinghe.
  • Spada: Forgiata in acciaio e lunga circa 60 cm accompagnava spesso lo scudo. Sulla spada venivano spesso incisi simboli vichinghi sulla guerra e la protezione in battaglia.
  • Ascia: Forse l’ immagine collettiva del vichingo porta in mano un ascia. Questo strumento era utilizzato nella quotidianità per tagliare il legno e successivamente utilizzato anche in guerra. Un ascia era come un coltellino svizzero per un vichingo.
  • Scudo: Il classico scudo di legno circolare, leggero e capace di proteggere adeguatamente il corpo. Era lungo tra i 50 e 120 centimetri. Durante la navigazione gli scudi venivano appoggiati sui bordi delle navi. Sugli scudi venivano spesso disegnati simboli di guerra.

Ognuno di questi elementi potrebbe essere tatuato perchè fa parte della vita di tutti i giorni del vichingo. Sono tutti simboli vichinghi con significato, ovviamente sulla guerra. La maggior parte dei simboli norreni con significato la troverai nel libro dei simboli.

GLI DEI VICHINGHI

I vichinghi avevano molti dei ma i tre principali erano: Odino, Thor e Freyr.  Analizziamoli nel dettaglio:

  • Odino era il dio della saggezza e il dio di tutti gli dei. Veniva rappresentato sempre con la sua lancia oppure con i suoi messaggeri i corvi gemelli. Nelle leggende Odino è colui che sa tutto e che ha sacrificato il suo occhio per la saggezza per il suo popolo.
  • Thor era il figlio di Odino, con il suo martello era un grande combattente. Era venerato perchè proteggeva gli uomini dal male. Il martello di Thor è un simbolo importantissimo per un vichingo e tuttoggi è ancora usato nel nord europa, soprattutto in alcune zone rurali della Norvegia e Finlandia.
  • Freyr era un dio davvero importante, era il simbolo della fertilità. Portava buoni raccolti che garantivano la sopravvivenza e garantiva una prole forte e prosperosa. In un periodo storico dove la vita dipendeva da queste cose, questo dio aveva un’ importanza enorme.

Molte persone si tatuano direttamente le loro immagini sacre. Le rappresentazioni di Odino e Thor sono comunissime in antichità. E oggi vengono riproposte in diverse varianti soprattutto nel mondo dei tatuaggi vichinghi.

I SIMBOLI E I TATUAGGI VICHINGHI

Uno stile in crescita…

Sarà il telfilm vikings oppure una voglia di immedesimarsi nelle proprie radici, ma i simboli vichinghi stanno andando sempre più di moda. Sono sempre di più le persone che vanno dai tatuatori a chiedere questi tatuaggi cosi misteriosi.

Cominciamo ad introdurre i simboli vichinghi significato…

Cominciamo con il dire che, queste popolazione nascono pagane, con i loro simboli legati alla loro religione guerriera, legata al dio Odino. Signore dei guerrieri.

Le leggende narrano che solo i grandi guerrieri, caduti in battaglia con onore, potranno accedere al Valhalla. Il paradiso dei guerrieri. Per questo, queste popolazioni erano cosi forti in battaglia. Erano spinte dal loro credo più che dalla loro forza fisica.

Tutti i loro simboli sono conducibili alla terra che procura da mangiare, al mare, alla fertilità e alla guerra. Ovviamente tutto quello che faceva parte della loro vita. Cibo, conquiste, guerre.

L’ influenza del Cristianesimo…

Poi, i Cristiani riuscirono a convertire questi “pagani”. Da questo punto, i simboli della loro cultura, furono demonizzati e condannati dalla Chiesa Cattolica. I Cristiani invertirono la maggior parte dei simboli sacri dei norreni associandoli al male.

Ad altri simboli invece cambiarono completamente la funzione.  Come ad esempio il simbolo “il trasporto degli dei” che oggi lo conosciamo tutti come babbo Natale.

Le crociate…

Successivamente questi grandi e forti guerrieri, parteciparono anche a guerre in nome della croce. Cavalieri, templari e ovviamente normanni ( Norreni stabiliti in Normandia convertiti) partirono per le guerre sante, le crociate. Quindi in questa guida, non analizzeremo i simboli cristiani adottati in un secondo momento, ma i simboli nati con la loro vera cultura nel 1000 d.C. circa.

Tatuaggi vichinghi storia…

Non una grande storia, ma come sparirono questi simboli? Ovviamente i tatuaggi guerrieri vichinghi sparirono dalla circolazioni. La chiesa non approva i tatuaggi, quindi questa pratica estetica venne “criminalizzata”.

Per la cultura cattolica non è possibile modificare il proprio corpo. Per gli antichi romani il tatuaggio era una punizione, ad esempio chi disertava gli veniva imposto un tatuaggio di infamia sulla fronte. Per la cultura cattolica, se hai un tatuaggio non vai bene.

TATUAGGI VICHINGHI: TUTTI I SIMBOLI VICHINGHI

Finalmente siamo arrivati al punto, apparte tutte le rappresentazioni dei tatuaggi vichinghi che vengono scelte, adesso analizziamo i principali simboli vichinghi. Procediamo con i più conosciuti:

Le rune

Non possiamo non cominciare con le rune. Questi segni erano la scrittura delle popolazioni del nord. Erano disegnate sui sassi, sugli scudi, sugli elmi, sugli alberi… Se vuoi approfondire devi assolutamente leggere l’ articolo dedicato alle rune e al loro approfondimento.

Qui di seguito vediamo la rappresentazione delle rune:

Tatuaggi Vichinghi

Mjolnir

Il mjolnir era il martello di Thor. E’ un simbolo legato alla forza e alla luce del figlio di Odino. E’ un amuleto capace di proteggere gli uomini dalle forze del male. Un simbolo molto importante per la cultura vichinga.

Il dio Thor, il dio del tuono, è un simbolo talmente positivo che tuttoggi è ancora utilizzato da molte persone del nord Europa. Essendo un dio che assomiglia molto agli uomini e che con le sue gesta eroiche fa da guida al popolo, è un simbolo che per quanto molti vorrebbero cancellare, non si estinguerà molto facilmente.

Nell’ immagine sottostante possiamo vedere una rappresentazione:

Mjolnir

Triple Horn of Odin

Il triplo corno di Odino è un simbolo stilizzato per rappresentare proprio Odino. Rappresentano tre corni utilizzati per bere, intrecciati tra loro. Le corna sono oggetti che vengono indicati in ogni saga norrena. In tutte le storie vichinghe troverai traccia dei corni per bere il magico idromele o la birra.

Qui sotto una rappresentazione del segno e una stilizzata:

triplo corno di odino

Aegishjalmur

Questo simbolo vichingo era molto utilizzato su oggetti bellici. Veniva inciso sotto gli elmi, sugli scudi e sulle armi. Questo simbolo poteva aumentare la forza in battaglia e garantiva una maggiore protezione durante il combattimento. Inoltre è in grado di cancellare le energie negative garantendo anche una protezione dal punto di vista spirituale. E’ una bussola vichinga. Potrebbe interessarti leggere l’articolo dedicato.

Ecco una rappresentazione di questo simbolo:

Aegishjalmur

Vegvisir

Il Vegvisir è un simbolo che rappresenta una bussola marittima. Per un norreno o chi vuole incarnarne la forza, indica la strada da percorrere. Questo simbolo porta protezione in mare, un luogo difficile, ma molto caro ai vichinghi. Inoltre era in grado di garantire un rientro sicuro in porto. E’ una bussola vichinga.

Il disegno qui sotto include anche l’ enorme serpente che ha una grande importanza nella mitologia norrena ricca di significati, puoi scoprirlo nel libro dei significati consigliato sotto.

Abbiamo scritto un articolo dedicato al vegvisir, se ti va clicca sul link per leggerlo.

Qui di seguito vediamo una rappresentazione:

Vegvisir

Nodo Scudo

Ricorda i quattro angoli della terra. Era utilizzato anche dai Celti e non solo dai norreni. E’ un simbolo legato alla protezione. Ecco un’ immagine che lo rappresenta:

nodo scudo

Yggdrasil

Questo simbolo rappresenta l’ albero mitologico  gigante. Vuole rappresentare i nove mondo e tutte le ragione del perchè esistiamo. Secondo la leggenda è qui che Odino, a testa in giu per nove giorni, sacrificando un proprio occhio, riuscì a comprendere le rune per la sua gente. Ed è pure qui che Odino ha sacrificato un occhio per ottenere la saggezza. Ecco un’ immagine che lo rappresenta:

Yggdrasil

Valknut

Il Valknut è il nodo di tutti quelli caduti in battaglia. Rappresenta tre triangoli interconnessi. Veniva disegnato su corni e pietre per commemorare i caduti. E’ un simbolo sopravvissuto e utilizzato anche dopo la caduta vichinga. Ecco un immagine che lo rappresenta:

The Valknut

THE SVEFNTHORN

La Svenfnthorn significa letteralmente “spina nel sonno”. E’ rappresentata in molte saghe vichinghe. Serviva per mettere a dormire l’ avversario con un sonno profondo, eliminandolo cosi facendo.

Ecco una rappresentazione di come si presenta:

THE SVEFNTHORN

Qui abbiamo descritto alcuni simboli, se li vuoi conoscere tutti ti consigliamo di approfondire.

PER APPROFONDIRE i Tatuaggi Vichinghi

Il miglior libro sui simboli..

Il miglior libro sui simboli e sui loro significati è senza dubbio “Vikings: Simboli Norreni”.

In realtà è l’ unico libro che analizza i significati dei simboli e crediamo sia il migliore per due motivi. Il primo è che l’ abbiamo letto e se vuoi simboli nordici poco conosciuti da tatuare li trovi solo li e secondo perchè ci avevano già scritto in tanti dicendo che è l’unico in italiano è il più completo sulla simbologia del nord. Questa è la copertina:

vikings simboli norreni libro

Sul web c’è una carenza dei significati dei simboli norreni e alcune informazioni sono sbagliate, inoltre i simboli proposti sono pochissimi, ma per fortuna c’è questo libro per fare un pò di “fama” a questi simboli cosi misteriosi.

Puoi averlo sia in formato digitale che cartaceo però è disponibile per l’Italia solo su amazon.

Se vuoi farti un tatuaggio in stile “vikings” in questo libro scoprirai tutti i simboli utilizzati dai vichinghi e dai popoli norreni. Ne scoprirai molti davvero poco conosciuti e molti mai visti. Analizzerai altre parti che non abbiamo trattato in questo articolo sul simbolismo vichingo e molti altri simboli.

Una volta che avrai acquisito il tuo simbolo potrai andare dal tuo tatuatore e fartelo disegnare nello stile che preferisci.

Il libro dei simboli ha un rapporto qualità / prezzo migliore ma c’ è anche….

Il miglior libro sulle rune…

Le rune erano l’alfabeto del norreno. Per comprendere meglio il libro vikings consigliamo la lettura anche di quest’altro: “Rune: Sussurri Glaciali“. All’interno troverai tutti i significati delle rune e delle composte bind rune. Se vuoi farti un tatuaggio vichingo questi due libri sono la scelta giusta.

Grazie a questi due libri, abbiamo potuto riassumere qualche breve info per scrivere questa guida.

Il miglior libro sulla mitologia..

Per approfondire la cultura consigliamo la lettura il libro: I miti nordici di Gianna Isnardi.

Gianna Isnardi è una studiosa germanista che ha creato quest bibbia della cultura del nord di quasi 500 pagine. E’ un libro, non sulla simbologia, ma sulla mitologia. Librone da 500 pagine.

Invece se vuoi vedere le saghe norreni…..

Lo sapevi che sono simboli anche utilizzati dai suprematisti bianchi?

La Germania nazista durante la seconda guerra mondiale aveva un corpo scelto chiamato SS. Questo corpo adottava molto la simbologia nordica. Quindi oggi, anche vari gruppi di suprematisti bianchi utilizzano questi simboli, come ad esempio gli Aryan Brhooterhood.

Sono un gruppo formato nelle carceri americane per difendere i bianchi dalle altre gang, e utilizzano simboli norreni come tatuaggi.

Nel libro: “Tatuaggio Criminale: la legge sulla pelle“, se clicchi sul link lo vedi subito, è possibile conoscere vari tattoo / simboli usati nel mondo malavitoso. Lo consigliamo perchè va bene per farsi più cultura nel settore, adatto ad appassionati di tattoo o da collezionare.

La migliore serie televisiva…

Prodotta da una casa cinematografica canadese e da history channel siamo felici di parlare di: Vikings, clicca sul nome per vedere le opinioni egli utenti. Un tele film davvero bello che tratta la storia di Ragnar Loðbrók, un Vichingo che fece storia, presente in molte saghe norrene.

Qui di seguito vediamo Ragnar interpretato da Travis Fimmel:ragnar vikings

Ragnar, da vero vichingo, esplora e conquista nuove terre fino ad arrivare a diventare re del suo popolo. I suoi figli seguiranno le sue orme diventando grandi guerrieri. Uno in particolare, Bjorn , continuò le esplorazioni fino al mar Mediterraneo, conquistando il sud d’ Italia.

Bjorn è quello al centro con l’ ascia:

vikings

Una serie davvero avvincente, studiata nei dettagli. Troviamo una rappresentazione dei personaggi davvero meticolosa, nella cultura, nelle armi, nella vita e nei tatuaggi vichinghi.

Non potete non veder tutte le serie ( 1,2,3,4,5).