Tatuaggio Pugile – Significato e Immagini – Tattoo Pugili

Tatuaggio pugile, in questa guida troverai:

  • INTRO
  • STORIA
  • CURIOSITA’
  • SIGNIFICATO
  • IMMAGINI

Tempo di lettura stimato: 5 minuti. Buona lettura..

TATUAGGIO PUGILE

INTRO TATUAGGIO PUGILE

Il pugile è un lottatore. E i lottatori possono essere anche di altre discipline, ma in passato, in occidente, si parlava solo di boxe.

Oggi invece, troviamo moltissime altre forme di combattimento, quali Kick Boxing, Muay Thai, MMA, Judo, Karate, Jeet kune do, karate etc..

Questi sport si differenziano dalla maggior parte degli altri, perchè in queste discipline avviene un contatto fisico importante.

Il lottatore deve sovrastare l’avversario, solo in quel caso avrà vinto.

Questo denota la psicologia del lottatore, ovvero una persona, che correttamente sfida un avversario di pari peso, forza e livello. E solo la sfida determinerà il vincitore.

Il lottatore è una persona che sta alla larga dalle risse, il combattente combatte sul ring in maniera onesta evidanto colpi bassi.

Lo sport da combattimento, non è una pratica per “bestie”, ma al contrario, per persone nobili di spirito e con le palle!

Un combattente professionista, non si metterà mai a dar spettacolo in strada.

Il tatuaggio pugile, come il tatuaggio del guantone, fa parte della famiglia degli old school.

“Se c’è una magia nella scatola è la magia di combattere battaglie al di là di ogni sopportazione, al di là di costole incrinate, reni fatti a pezzi e retine distaccate. È la magia di rischiare tutto per realizzare un sogno che nessuno vede tranne te. ”

Morgan Freeman

STORIA

Più che storia vera e propria, siccome siamo in Italia, ricorderemo un periodo storico in particolare legato alla nostra nazione.

Qualche decennio fa, dopo la seconda guerra mondiale, vi fu un’immigrazione di massa dall’Italia verso l’America, soprattutto dalle zone del meridione.

Questo a causa dell’estrema povertà causata dalla guerra.

Gli italiani, che in America non erano considerati nemmeno dei bianchi, quindi non all’altezza dei nord europei, erano mal visti.

L’italiano era un farabutto, un delinquente, un ladro, un povero, un attaccabrighe, un picchiatore.

E la mafia di little Italy, non aiutò certo a migliorare la fama.

Noi eravamo visti esattamente cosi, e la storia, ce lo ricorderà per sempre.

Non eravamo al livello più basso dei neri, ma non eravamo sopra di molto.

Quando iniziò il periodo, in tantissimi partirono con dei barconi, un viaggio che durata mesi, dove i più deboli morivano di fame o di malattie, stivati in eccesso in barche per il trasposto merci.

(Non voglio fare alcuna analogia rispetto ai fenomeni migratori moderni).

Una volta sbarcato in America, nessuno ti aiutava e nessuno ti dava qualcosa.

Quindi tantissimi italiani erano costretto a battersi sui ring, per guadagnarsi qualcosa da mangiare.

Grazie a questo fenomeno, nacquero delle vere star della boxe, 100% italiani purosangue.

Tutt’oggi vantiamo tantissime cinture di pesi medi e massimi.

Uno fra i tanti, esempio di resilienza italiana, Primo Carnera, il gigante italiano.

“Non puoi salire sul ring ed essere una brava persona. Io tiravo avanti un mese, due mesi, senza tariffe. Funzionava perché mi rendeva una bestia feroce. Non puoi combattere se hai pietà o sentimenti simili. ”

Jake Lamotta

CURIOSITA’ 1

Il realtà il guantone / boxer, non è un tatuaggio per tutti.

A tal proposito ti invito ad approfondire leggendo il libro: “Tatuaggi Old School Origini, discriminazioni e Significati“, se clicchi sul link lo vedi subito.

Molto interessante, parla delle regole che dovrebbero essere imposti su certi tatuaggi, come quello del pugile.

Il pugile era un tattoo solo per veri boxer a quanto dice il libro.

Essendo un tatuaggio “vecchia scuola”, non farà male una ripassata e un libro che tutti dovrebbero leggere.

Ottimo da collezionare o da regalare a veri appassionati di tatuaggi, per quelli che non si tatuano solo per moda.

CURIOSITA’ 2

Lo sapevi che dopo la seconda guerra mondiale molti italiani emigrarono in America in cerca di fortuna?

Molti arrivando in situazioni di estrema povertà, si buttavano a combattere sui ring e queste creò la fama di duri da parte degli italiani.

Quindi la povertà fece nascer pugili e mafiosi. Se ti interessano i tatuaggi della malavita ti consigliamo la lettura di: “Tatuaggio Criminale“, se clicchi lo vedi subito.

Anche questa è una lettura per tatuati che rispettano la tradizione, da collezionare o come idea regalo per tatuati.

CURIOSITA’ 3

In Thailandia lo sport nazionale è il Muay Thai, ovvero la boxe thailandese.

E’ come la kick boxing, ma puoi usare anche gomiti e ginocchi, quindi molto più dura e letale.

I guerrieri thai, hanno l’usanza di tatuarsi i famosi tatuaggi Sak Yant, o Yantra.

Sono tatuaggi buddisti che servono per proteggere il “nobile guerriero”.

Clicca sul nome per scoprirli.

“La boxe è qualcosa di innaturale, perchè si fa sempre tutto al contrario. Invece di allontanarti dal dolore, come farebbe qualunque persona sana … gli vai incontro. ”

Morgan Freeman

SIGNIFICATO TATUAGGIO PUGILE

Dopo aver letto intro e storia, potrai aver intuito i significati di questo tatuaggio.

Dal punto di vista del lottatore i significati potrebbero essere definiti con:

  • Lealtà
  • Onestà
  • Correttezza
  • Rispetto
  • Sacrificio
  • Sofferenza
  • Determinazione

IMMAGINI TATUAGGIO PUGILE

Abbiamo selezionato per te alcune immagini per prendere ispirazioni / idee, con i credits dei tatuatori:

Tatuaggio pugile Tatuaggio pugile Tatuaggio pugile Tatuaggio pugile tattoo pugile