Scarificazione: Info, tecniche e foto

Comunicazione estrema

Scarificazione la guida completa su questa tecnica estrema a meta tra l arte la comunicazione e forse la pazzia.

ATTENZIONE IMMAGINI FORTI

Intro

Cos’è la scarificazione?

La scarificazione è molto vicina al tatuaggio. È una modificazione corporea, ma a differenza del tatuaggio che inietta inchiostro sottopelle, questa tecnica lascia il proprio segno sulla pelle tramite ferite e ustioni.

scarificazione in volto

La scarificazione in antichità non serviva solo per funzioni estetiche ma anche per ragioni spirituali e protettive.

Quindi le popolazioni si scarificavano per motivi:

  • Estetici
  • Spirituali
  • Protettivi

Provenienza della parola scarificazione…

La parola scarificazione proviene da scar,  che in inglese significa cicatrice. Invece la parola santificazione in greco significa incidere. Quindi siamo nella zona body art pura al 100%.

La scarificazione nella storia…

Questa tecnica oggi è vista come qualcosa di estremo. Invece nelle popolazioni antiche e ancora oggi in diverse tribù africane sono semplicemente dei riti di passaggio. Un rituale tradizionale. Scopriamo le differenze…

In africa…

Per le popolazioni africane la scarificazione era fatta sui giovani come rito di passaggio Bell età adulta. Durante il processo il giovane doveva rimanere in silenzio e sopportare tutto come prova di forza.

Anche per le donne africane, la santificazione era molto importante. Una donna sacrificata era più attraente per il maschio.

schiena con scarificazione

Nell’ antica Roma…

Anche nella antica Roma i romani sostenevano che alcuni popoli nordici arrivassero la scarificazione. Ad esempio le tribù barbare dei voti si derivano sulle guance per cercare di non far crescere la barba.

Nel sud America…

Per le popolazioni del sud america invece le stratificazioni erano da temere. Solo i guerrieri potevamo farsene.

In questa guida andremo ad analizzare le tecniche, visiteremo foto, daremo i nostri consigli e saremo le dritte per approfondire veramente questa tecnica quasi sacra.

Tecniche

La tecnica era manuale utilizzando rasoi, coltelli, conchiglie, pietre e ossa affilate. Le cicatrici poi venivamo coperte con sostanze per rallentare la guarigione. Il tutto portava a cicatrici molto più profonde e visibili.

I disegni erano sempre di motivi geometrici oppure rappresentavano animali. Ogni popolazione aveva i suoi simboli e le sue regole. Il tipo di incisioni differenziava le varie tribù.

La scarificazione oggi

La scarificazione oggi, in Europa è tutta estetica. Qui possiamo tagliare incidere aggiungere limare e fare di tutto. La ricerca del vero professionista è la più grande sfida. Ci teniamo a precisare che, con la scarificazione non si scherza.

Se stai pensando di farla segui prima tutti i nostri consigli, approfondisci i temi. E soprattutto scegli lo scarificatore in base alla sua esperienza. Potresti finire in ospedale.

Qui di seguito vediamo alcune immagini di scarificazioni moderne:

scarificazione disegno geometrico scarificazione braccio scarificazione gamba

Video sulle scarificazioni…

Possiamo vederne uno appena finito in questo video. Ti piace?

 

Le tecniche oggi

Queste sono le tecniche di scarificazione conosciute:

  • Cutting l incisione vera e propria. Il curling è il metodo originale e più antico. Si crea attraverso tagli con bisturi.
  • Branding il marchio a fuoco. Con questa tecnica si procede bruciando la pelle mediante l utilizzo di una macchinetta apposta.
  • Peeling la rimozione della pelle. Con questa tecnica sempre attraverso l utilizzo di un bisturi si procede con la rimozione di le ho di pelle. L obiettivo è di creare dei disegni con la minor rimozione di pelle.
  • Il bacio di ghiaccio o il marchio di ghiaccio. È una tecnica simile al branding solo che si utilizza l azoto liquido per bruciare la pelle.

Trovare un artista scarificante

Scarificazione eseguita alla convention del tatuaggio di Monterrey Prima di essere scarificati, è importante ricercare attentamente gli artisti di scarificazione per trovare uno che abbia esperienza e abbia una buona reputazione. Dal momento che questa forma di modificazione del corpo non è così diffusa come i tatuaggi e i piercing, potrebbe essere necessario percorrere una distanza per vedere un artista di scarificazione stimabile, ma se ne vale la pena lo sarà. Inizia la tua ricerca visitando negozi di tatuaggi e piercing per vedere se qualche studio nella tua zona impiega un artista di scarificazione o un piercer che esegue anche scarificazione. Se non riesci a trovare nessuno a livello locale, espandi la ricerca per includere artisti di scarificazione nel tuo stato o stati circostanti. In alternativa, puoi cercare artisti di scarificazione itineranti che potrebbero partecipare a spettacoli imminenti di modifica del corpo nella tua zona.

Una volta trovati alcuni candidati, dovresti esaminare i loro portafogli, prestando particolare attenzione alle immagini di pezzi di scarificazione completamente guariti che hanno fatto per confermare che fanno un lavoro di qualità che guarisce bene. Puoi anche cercare recensioni di artisti e parlare ai membri della nostra comunità online attraverso il nostro forum per vedere se qualcuno consiglia gli artisti che stai prendendo in considerazione. Restringi le tue scelte ai due migliori artisti che ritieni possano svolgere il miglior lavoro di scarificazione e poi parlare con loro prima di prendere la decisione finale. Scegli l’artista della scarificazione il cui lavoro ti piace di più, che viene più altamente raccomandato e che può parlarti del processo di scarificazione e del post-trattamento in modo educato.

Amplificazione dei disegni di scarificazione

Esistono diversi metodi che tu e il tuo artista potete utilizzare per ottenere il disegno di scarificazione più pronunciato. Il metodo di scarificazione usato giocherà un rotolo, quindi parla al tuo artista dei suoi metodi preferiti prima di iniziare a lavorare sul tuo pezzo di scarificazione. DermaBond può essere utilizzato per riempire i disegni di scarificazione per cicatrici ipertrofiche più pronunciate Il taglio, il cauterizzazione e il marchio elettrochirurgico tendono a produrre i migliori risultati. Se il tuo artista preferito preferisce un metodo diverso, assicurati che ti piaccia il modo in cui il loro lavoro guarito appare prima di procedere.

A seconda del metodo di scarificazione che il tuo artista usa, potrebbe essere in grado di riempire il tuo disegno di scarificazione con qualcosa come l’adesivo liquido DermaBond per tenere le ferite aperte e generare cicatrici ipertrofiche più pronunciate. È inoltre possibile utilizzare un irritante come olio di sesamo tostato o unguento antibiotico mescolato con una piccola quantità di zucchero granulato sul pezzo di scarificazione a casa durante i primi 4-10 giorni del processo di guarigione per generare un disegno di scarificazione cicatriziale più significativo. Il tuo artista sarà in grado di consigliare il metodo migliore per irritare il tuo pezzo di scarificazione, se senti che dovresti usarne uno. Se usi una sostanza irritante nella fase appropriata, dovresti sempre inserirla nel tuo disegno di scarificazione nella stessa direzione in cui sono stati creati i tagli o le ustioni per evitare cicatrici irregolari. Per i primi 7-10 giorni dopo essere stato scarificato, dovresti anche avvolgere il tuo pezzo di scarificazione con un involucro di plastica come l’involucro protettivo di Precision Medical e sigillarlo con del nastro medico dopo aver pulito le ferite. Questo intrappolerà l’umidità, manterrà la ferita priva di ossigeno e rallenterà il processo di guarigione per ottenere risultati ottimali. Leggi i nostri suggerimenti per la cura degli scarificatori qui sotto per ulteriori suggerimenti sulla cura di un nuovo pezzo di scarificazione.

Potenziali complicazioni

Poiché la scarificazione viene praticata da artisti di scarificazione piuttosto che da personale medico, solo un anestetico topico può essere utilizzato per attenuare il dolore del processo di scarificazione. Anestetico topico Dr. Numb per ridurre al minimo il dolore del processo di scarificazione Se si dispone di una soglia di dolore basso, la scarificazione potrebbe non essere la migliore forma di modifica del corpo da perseguire. Tuttavia, applicare un anestetico topico come Dr. Numb o Derma Numb 20-30 minuti prima del processo di scarificazione e ripetere periodicamente le applicazioni durante il processo può renderlo molto più tollerabile per quelli con soglie di dolore basse.

La scarificazione è una pratica rischiosa, perché danneggia la pelle e incoraggia il trauma ricorrente durante le prime fasi del processo di guarigione per ottenere i migliori risultati. È molto importante lavorare con un artista della scarificazione che utilizza strumenti sterili, indossa equipaggiamento di sicurezza appropriato come maschere e guanti, lavora in un ambiente pulito e comprende l’anatomia umana in modo da non danneggiare la pelle oltre a ciò che è necessario per creare la scarificazione pezzo. Se il tuo artista dovesse tagliarti troppo in profondità o bruciare i tuoi tessuti per troppo tempo, potrebbe causare risultati visivi sfavorevoli ed eventualmente essere un pericolo per la tua salute. Dovrai anche svolgere un servizio di mantenimento della scarificazione religiosa a casa per ridurre al minimo le tue possibilità di sviluppare un’infezione e ottenere la cicatrice ipertrofica più uniforme possibile.

Nota importante: se sai di essere incline a cicatrizzare i cheloidi o non sei sicuro, ma sappi che qualcuno nella tua famiglia è incline a sviluppare cheloidi attorno alle ferite, prestare maggiore attenzione alla scarificazione. Il processo di scarificazione ha lo scopo di generare cicatrici ipertrofiche controllate (in rilievo) in un modello impostato. Le cicatrici cheloidi possono distruggere un pezzo di cicatrice.

Le cicatrici ipertrofiche guariscono come cicatrici abbastanza cicliche immediatamente intorno alle ferite, mentre le cicatrici cheloidi tendono a crescere senza controllo, formando cumuli monotoni di cicatrici tese, rosso porpora che si estendono ben oltre l’area in cui è prevista la cicatrizzazione . Le cicatrici cheloidi possono distruggere un disegno di scarificazione e lasciarti con cicatrici indesiderate che dovranno essere affrontate da un dermatologo usando metodi di trattamento come la crioterapia per congelare il tessuto cicatriziale in eccesso, la terapia laser per bruciarlo, la rimozione chirurgica o i colpi di corticosteroidi per ridurre il tessuto cicatriziale in eccesso. Quelli inclini a cheloidi dovrebbero evitare la maggior parte delle forme di modificazione del corpo, non solo la scarificazione.

Approfondimenti

Il nostro più caloroso consiglio in questo caso è leggere e informarsi bene prima di prendere strade di non ritorno.

Assolutamente devi leggere…

Spiritual tattoo: è in Inglese ma di facile lettura. Cosi riuscirai a capire l’importanza spirituale della scarificazione. Avrai una panoramica completa con la lettura di questo libro.

Solo dopo che ti sei fatto una cultura in merito potrai cominciare la ricerca del tuo scarificatore di fiducia.

Scopri di piu nella sezione: tattoo 🙂 Ti è piaciuta questa guida? Condividila grazie!