Tatuaggi Polinesiani

Tatuaggi Polinesiani: Chi sono, tecniche, significati, libri e foto tatuaggi.

Le geometrie della Nuova Zelanda

Tatuaggi Polinesiani: I Maori sono un popolo nativo della Polinesia, si trovano principalmente nel Nord della Nuova Zelanda. La loro lingua originale è il maoriIl maori è insegnato assieme all’inglese alla scuola dell’obbligo. Maori è una parola che significa “normale”, in contrapposizione agli “invasori” inglesi definiti dagli autoctoi pakeha.

I PRIMI INCONTRI CON GLI EUROPEI

Furono proprio gli Inglesi il primo popolo occidentale ad entrar in contatto con i Maori. Famoso è il capitano Cook che fu il primo a documentare questo popolo definendolo il Popolo pesantemente tatuato.

Il capitano Cook nel suo viaggio di ritorno disse queste parole:
Avere questi tatuaggi è un segno di nobiltà per loro, non averne è segno di una cattiva discendenza”.
Tra i primi appunti sul Moko del capitan Cook, troviamo una descrizione di un tatuaggio sul viso con delle forme a spirali ma con degli schemi regolari. Il navigatore chiama il tatuaggio “amoco” e racconta che ogni tribù aveva le sue geometrie.

I MAORI

Chi sono i Maori?

I maori sono un popolo Polinesiano diffuso in Nuova Zelanda. La Polinesia è una regione dell’Oceania divisa tra la Nuova Zelanda, L’Isola di Pasqua e le isole Hawaii. Maori è anche la loro lingua originale che significa “normale” per contrastare i colonizzatori Inglesi. Un vero Maori è di corporatura alta e robusta,  la pelle è color marroncino chiaro, gli occhio sono castani e il naso è grande.

LA POPOLAZIONE

Attualmente si presume che la popolazione si aggiri alle 750 mila persone.
La loro cultura si divide in tre gruppi:
  • le isole del nord,
  • le isole del sud
  • e le isole chiamate Chatham.
Il fulcro della vita sociale e artistica è la “casa della riunione”, ricca di sculture in onore dei figli del cielo e della terra. L’arte Maori assomiglia molto a quella che si trova in papua Nuova Guinea e i soggetti creati condivisi includono il dio marino, il dio della guerra e il padre degli uomini e degli dei.

LE ABITAZIONI

Le loro case sono spesso di legno decorato e le loro sculture si rifanno principalmente alla guerra. La religione è in mano agli ufficiali del culto e la loro società è divisa in caste. La pratica artistica del tatuaggio è apprezzata in tutto il Mondo, con i loro motivi che arricchiscono i corpi.

CULTURA  POLINESIANA

Il moko è il tradizionale tatuaggio con cui i Maòri dipingono i loro volti. I guerrieri utilizzano il moko per raccontare la propria storia: ogni segno indica un diverso avvenimento della propria storia personale.

Le donne riportano il tradizionale seno sul mento ad indicare che sono legate ad un guerriero Maòri.

Tra i tatuaggi, il kirituhi è la rappresentazione più decorativa (anche se comunque intrisa di significati legati alla felce koru” come simbolo di nascita, rinascita spirituale e rigenerazione); a differenza del tatuaggio moko tutti possono tatuarsi quest tipologia di disegni, senza offendere la cultura.

COME CREAVANO I TATUAGGI?

Si cospargevano di carbone che aveva la funzione del colore. Si ricoprivano il corpo e il volto. Poi attraverso degli utensili primitivi arricchiti di aghi, picchiettavano il colore seguendo delle linee. Con questa prassi inserivano il colore del carbone in maniera permanente.

PERCHE’ SI TATUAVANO?

Ci sono alcune opinioni sulle motivazioni della pratica del tatuaggio. Secondo alcuni storici, i Maori si tatuavano per rendere omogenea il proprio colore della pelle, per non creare differenze “razziali” interne. Altri dicono che gli schiavi, che erano di pelle più scura, dovevano sembrare uguali ai Maori sul campo di battaglia, quindi il tatuaggio rendeva tutti più simili.

TATUAGGI POLINESIANI SIGNIFICATI

I principali significati sono dei tatuaggi del popolo Polinesiano sono:

  • Tartaruga fertilità
  • Ascia: Rappresenta l’autorità e l’unione
  • Amo da pesca: La fortuna
  • Conchiglie: Con il loro guscio rappresentano la protezione
  • La felce: Questa pianta rappresenta la rinascita
  • Punte di lancia: Indicano una persona coraggiosa
  • Stella: Indica la fine di un viaggio, la metà da raggiungere
  • Il Mare: i defunti erano mandato al mare, quindi rappresentava l’aldilà.
  • Lupo amore
  • Fenice: Rappresenta la rinascita
  • Sole energia
  • Drago libertà
  • Fiori amore per la natura
  • Balena: Rappresenta la ricchezza, se associata a cuccioli indica la famiglia
  • Canguro: Rappresenta l’equilibrio.
  • Cavalluccio marino: rappresenta sempre il mare
  • Carpa: Come per molte culture rappresenta il coraggio
  • Delfini: rappresentano la gioia
  • Il gabbiano: Rappresenta la libertà. Collegata il passato e il futuro.
  • Granchio: Con la sua corazza rappresenta la protezione
  • Lucertola: è un simbolo guida.
  • Libellula: rappresenta l’eleganza
  • Manta: Rappresenta la bellezza
  • Rondine: Rappresenta la libertà e la fedeltà.
  • Serpente: Questo animale comunica con gli dei.
  • Squalo: La forza il simbolo dei guerrieri.
  • Tartaruga: rappresenta la famiglia e la fecondità.
  • Denti di squalo: rappresenta la ferocia e la tenacia.
  • Croce marchesiana: rappresenta l’equilibrio tra gli elementi.
Per vedere tutti i disegni con significato abbiamo scritto un articolo dedicato:

PER PPROFONDIRE L’ARTE POLINESIANA

Per approfondire l’arte Polinesiana consigliamo il miglior libro in circolazione: “Maori Segni Distintivi.”. In questo libro avrai una panoramica completa sulla storia dei Maori, analizzerai i significati e capirai come crearti da solo il tuo tatuaggio. E’ il libro più letto sul web dell’argomento e per riassumere i significati li abbiamo presi da questo libro.

IMMAGINI TATUAGGI POLINESIANI

Abbiamo selezionato per te alcune immagini di alcuni tatuaggi della Polinesia.

tatuaggi polinesiani tatuaggi polinesiani tatuaggi polinesiani tatuaggi polinesiani

Vuoi farti un tatuaggio Maori?

POTREBBERO INTERESSARTI:

Clicca sul link sottostante per vedere le immagini con i relativi significati:

disegni e significati clicca qui.