Tatuaggi Carcere: I Significati Segreti dei tatuaggi dei carcerati del Mondo

Tatuaggi carcere, in questa guida troverai:

  • INTRO
  • MAFIA RUSSA
  • CRIMINALITA’ NAPOLETANA
  • TATUAGGI ANDRANGHETA
  • ALTRI TATUAGGI COMUNI
  • PER I GIAPPONESI
  • APPROFONDIMENTI

Tempo di lettura stimato: 5 minuti.

Buona lettura..

INTRO – TATUAGGI CARCERE

Il carcere è un mondo fatto di simboli che esprimono qualcosa, e i tatuaggi rappresentano uno sfogo e un marchio indelebile che racconta qualcosa.

Sui tatuaggi criminali significato, sono usciti in maniera prepotente nella nostra società con l’uscita del film Educazione siberiana.

TATUAGGI CARCERE

TATUAGGI MAFIA RUSSA

Cominciamo parlando da quel film.

Esce il film, che racconta della criminalità Siberiana e dei suoi tatuaggi segreti.

I tatuaggi russi erano una cosa serissima, tatuarsi senza permesso portava anche a gravi ripercussioni all’interno del carcere, fino quasi alla morte del tatuato.

Questo perchè i tatuaggi determinavano il rango e lo status di un individuo all’interno del carcere.

Ma non solo.

I tatuaggi erano un codice segreto tra i detenuti, attraverso i tatuaggi era possibile ripercorrere la vita di un criminale fin dalla sua infanzia.

Nel film una frase dice:

Il tatuatore è come un confessore, esso scrive la storia dell’uomo sul suo corpo.

Una frase che testimonia la differenza tra tatuaggio moderno e tatuaggio antico, fatto di tradizioni e codici segreti.

Citiamo alcune divergenze del film.

Dopo il successo del film sono nate alcune incongruenze, per farla breve non erano tatuaggi siberiani, ma tatuaggi dei mafiosi russi.

Non sono mai esistiti gruppi di onesti criminali siberiani, ma esisteva ed esiste la mafia russa, che adottava il codice.

da precisare che oramai i mafiosi russi non si tatuano più, questo perchè li renderebbe troppo vistosi agli occhi delle forze dell’ordine.

Quindi ormai, lo stereotipo tatuato = criminale, ha perso del tutto di valore, proprio perchè i veri criminali non si tatuano affatto, o quantomeno non si tatuano in zone vistose.

Ma in realtà alcuni criminali si stanno tatuando ancora.

Potresti approfondire tatuaggio siberiano.

TATTOO MALAVITA NAPOLETANA

Prendiamo ad esempio i tatuaggi malavita napoletana, loro avevano anch’essi un codice, ma molto più ristretto e meno articolato dei russi.

Anche loro aveva dei segni come ad esempio il segno dell’asso di bastoni, che identificava un “capo bastone”, quindi un capo di un piccolo gruppetto criminale, specializzato in qualcosa come furti, spaccio, rapine, etc…

TATUAGGI ANDRANGHETA

Ma a quanto sembra anche gli ndranghetisti avrebbero dei simboli che li identificano.

Uno di questi simboli è l’arcangelo Gabriele, che , sembrerebbe, verrebbe tatuato sulla schiena.

Ma essendo un’organizzazione molto poco appariscente, non si sa nulla con certezza.

ALTRI TATUAGGI COMUNI

esistono anche altri tatuaggi come la lacrima sull’occhio, che identificherebbe una persona che ha commesso un omicidio, o che ha perso persone care.

Oppure i cinque puntini sulla mano, tatuati come il numero cinque dei dadi, che identificherebbero un ex detenuto.

Oppure il tatuaggio del numero 88, che rappresenterebbe le lettere HH, Heil Hitler, di matrice razzista.

Oppure la rondine, che indentificherebbe la voglia di libertà del detenuto.

Altri tatuaggi bellicosi, troviamo il pugnale / spada, che rappresenta verità o voglia di giustizia.

TATUAGGI GIAPPONESI

Per la mafia Giapponese invece, tatuarsi completamente il corpo era un modo per dimostrare la propria forza.

Quindi tutt’oggi, i membri della Yakuza, sono completamente tatuati.

Potrebbe interessarti approfondire tatuaggio giapponese, o tatuaggi yakuza.

APPROFONDIMENTI / CONSIGLI

Consigliamo 2 libri:

IL PRIMO LIBRO

Se stai cercando informazioni sui tatuaggi del crimine, ti consigliamo la lettura di: “Tatuaggio Criminale“, se clicchi sul link lo vedi subito.

Lo consigliamo perchè è un ottimo approfondimento sul tema, ideale anche da collezionare o da regalare a veri tatuati che non si tatuano solo per moda.

Per conoscere altre culture e tatuaggi carcere, consigliamo vivamente la lettura.

IL SECONDO LIBRO

Altro libro che consigliamo a tutti gli amanti dei tatuaggi della vecchia scuola è: “Tatuaggi Old School, origini, discriminazioni, Significati“, che anch’esso tratta temi dei tatuaggi del carcere.

Anche questo è un bel libro da collezionare o come idea regalo originale, per appassionati di tatuaggi.